Lo Statuto

Riportiamoqui sotto i brani salienti dello Statuto dell'Associazione:

Articolo 2

Scopo

 

La Associazione persegue finalità di valorizzazione di progetti cinematografici di qualità. Tale proposito sarà perseguito con interventi di promozione di progetti cinematografici originali e di alta qualità artistica, per favorirne lo sviluppo e la diffusione in un contesto produttivo e di mercato. In particolare tale scopo si concretizzerà attraverso la realizzazione di un premio alla memoria del caro Gianandrea Mutti rivolto a giovani registi emergenti e meritevoli anche provenienti da paesi in via di sviluppo. Saranno altresì meritevoli di attenzione i progetti di organizzazione e partecipazione a convegni e Festival cinematografici sempre volti alla valorizzazione di opere cinematografiche. La Associazione persegue inoltre finalità di ricerca, analisi e sperimentazione di nuovi criteri, metodi, tecnologie e linguaggi in tutti i campi che riguardano la cinematografia e gli audiovisivi, da rendere accessibili a nuovi autori e professionisti emergenti. L’Associazione potrà inoltre sviluppare e promuovere progetti culturali, ancorché non strettamente legati alla cinematografia, che il Consiglio Direttivo ritenga meritevole di attenzione. 

In via complementare la Associazione si propone i seguenti obiettivi:

  • affermazione delle professionalità che concorrono alla cultura cinematografica come attività ad elevato contenuto artistico; 

  • ricerca, analisi e sperimentazione di nuovi criteri, metodi, tecnologie e linguaggi, in tutti i campi che riguardano la cinematografia e gli audiovisivi, da rendere accessibili a nuovi autori e professionalità emergenti, anche attraverso iniziative di formazione interne alla struttura o mediante partecipazione ad attività di formazione esterne alla stessa; 

  • stipula di convenzioni, accordi di collaborazione, scambio di competenze, esperienze, informazioni con Regioni ed Enti Locali, Università, Scuole, Istituzioni pubbliche ed organismi privati sia nazionali, sia esteri; 

  • la scoperta e la valorizzazione di soggetti dotati di particolari capacità, tendenze e doti artistiche, espressive e tecniche anche provenienti da paesi in via di sviluppo; 

  • l’organizzazione di convegni, la partecipazione a Festival e ad altre manifestazioni inerenti all’attività della Associazione.

 

La Associazione, per la realizzazione dei propri scopi istituzionali ed in conformità ai medesimi, può altresì svolgere attività di impresa, verso pagamento di corrispettivi, consistente nella cessione di beni materiali ed immateriali e nella prestazione di servizi inerenti alle sue funzioni istituzionali. In particolare, può effettuare produzioni cinematografiche ed audiovisive anche per conto terzi, mettere in commercio originali, copie o cataloghi di opere artistiche su qualsiasi supporto, allestire e gestire sale di proiezione, noleggiare materiali e prodotti. 

L’attività commerciale non può avere carattere prevalente.